immagine-preview

Set 20, 2018

Benzinaio elettrico a domicilio: i primi 10 van di E-Gap a Milano entro fine 2018

L'idea nasce per venire incontro a un mercato in crescita. Durante il rifornimento l'operatore potrà controllare le gomme, lavare l'auto e consegnare un monopattino elettrico di cortesia per commissioni veloci

Il benzinaio elettrico a domicilio verrà inaugurato a Milano entro fine anno, ma il business promette già l’espansione in altre città italiane e all’estero. L’azienda E-Gap parte mettendo campo 10 van che garantiranno l’intervento al massimo entro 90 minuti dalla prenotazione tramite app. Una volta sul posto, l’operatore dedicherà al massimo mezz’ora per il rifornimento proprio per venire incontro al maggior numero possibile di chiamate. Dalle prime stime, grazie al benzinaio elettrico, le e-car fast charge riempiranno il serbatoio all’80%, mentre quelle a carica più lenta tra il 20 e il 30%.

Come funziona il benzinaio elettrico

A Milano E-Gap si rivolge a un target di circa 1500 macchine elettriche. «Vogliamo risolvere uno dei principali ostacoli dei proprietari di queste auto: poche colonnine di ricariche e tempi ancora troppo lunghi per un pieno». Il Ceo di E-Gap, Eugenio de Blasio, ha spiegato a StartupItalia! i dettagli di un servizio che dal prossimo anno sbarcherà anche in Europa. «Saremo a Parigi e a Mosca, seguiamo l’andamento del mercato elettrico guardando anche agli hub aeriportuali dove il benzinaio elettrico potrebbe fare la differenza».

In 30 minuti di tempo il servizio del benzinaio elettrico non si esaurisce soltanto con la ricarica. «Chi vuole può farsi controllare la pressione delle gomme – ha spiegato de Balsio – L’operatore ha gli strumenti per il lavaggio dell’auto e, in caso di necessità, mette a disposizione del cliente un monopattino elettrico di cortesia per commissioni veloci».

Le prospettive future

L’idea del benzinaio elettrico di E-Gap è frutto anche dei cambiamenti in atto nel mondo delle automobili. Partendo dalla pionieristica Tesla, fino agli annunci di marchi come Volvo e Ferrari che investiranno in una produzione sempre più ibrida ed elettrica, i van per la ricarica elettrica guardano a un mercato in crescita. «Il primo round da cinque milioni di euro è chiuso – ha dichiarato sempre il Ceo de Blasio – ora ci sarà quello da 60 milioni per 10 nuove città».

Leggi anche: Arriva la Vespa Elettrica e sfrutterà l’intelligenza artificiale

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter