immagine-preview

Set 17, 2018

A StartupItalia! Giulia Penna: “Vi racconto perché InVolontario mi ha arricchita”. Video

Da oggi tutte le 5 puntate ufficialmente online. Cast di esperienza assieme a giovani talenti, risate garantite. Con l'obiettivo di sensibilizzare sul Terzo settore

È stato un tripudio di applausi e di risate alla presentazione della webserie InVolontario che si è tenuta ieri sera al Fuoricinema di Milano. Sul palco c’erano tutti i protagonisti della sitcom che, da oggi, è interamente disponibile su Mtv.it (qui il link) e sul sito del Corriere della Sera. StartupItalia! ne ha approfittato per intervistare Giulia Penna, Eleonora Giovanardi e Francesco Meola.

Leggi anche: InVolontario, la prima webserie sul Terzo settore. Cristiana Capotondi: “Si diventa volontari involontariamente”

Giulia Penna: “Il volontariato come aggregatore sociale”

“Involontario parla di una rassegna musicale, ambientata in ospedale, quindi un’opera di volontariato stupenda mascherata da una storia d’amore, perché io sono innamorato di questa splendida dottoressa, Giulia”, ci ha raccontato Francesco Meola, ‘Ettore’ il protagonista ‘sfigato’ della serie che cerca in tutti i modi di conquistare il cuore di questa specializzanda.

E la specializzanda è interpretata dalla famosa youtuber e cantante Giulia Penna: “Io un po’ mi prendo gioco di lui, ma gli faccio capire che attraverso il volontariato si possono incontrare tantissime persone interessanti e stringere dei legami. Quindi…scollate!”

Accanto a questi giovani attori di talento, c’è anche qualcuno con più esperienza come Paolo Ruffini, Federico Russo, Marco Maccarini ed Eleonora Giovanardi, nel ruolo di Eleonora: “Quasi tutti gli attori sono reali volontari, è stato un bel crossover tra realtà e finzione. Attraverso i canali web vogliamo far passare il messaggio che volontari possono esserlo tutti, come succede al nostro Ettore. Cosa che poi è successa anche a noi”, ci confessa l’attrice.

Alla registrazione della sitcom hanno preso parte alcuni dei pazienti dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano: “Molte persone erano incuriosite e quindi vi hanno preso parte. E’ stato divertente vedere i pazienti e i genitori dei pazienti radunarsi durante le riprese”, afferma Francesco.

Giulia Penna, regina di Youtube e dei social, sul web è a casa sua: “Sul web mi diverto. Ho sempre regalato un sorriso per divertire me e far divertire gli altri. All’inizio quando ho partecipato a Special Stage ho cantato all’interno degli ospedali. Non sapevo cosa mi sarebbe capitato. E’ un’esperienza che mi ha arricchito molto. Ho bisogno io di partecipare a questi progetti con loro perché fa bene a me e poi spero anche agli altri perché regalare un sorriso è veramente una cosa molto importante”.

 


 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter