immagine-preview

Dic 14, 2018

SOS Ricambi, come riparare da sé i propri elettrodomestici guasti e risparmiare

Il sito web offre assistenza gratuita al cliente per la diagnosi del problema e il montaggio del pezzo tramite Facebook, Youtube, e via chat

Riparare per non ricomperare. All’insegna del green e del risparmio, “SOS Ricambi”, il sito web di vendita ed assistenza ricambi per elettrodomestici, arriva anche in Italia. Nato in Francia da Olivier de Montlivault, fondatore della società SOS Accessoire, SOS Ricambi non è un semplice sito di e-commerce, ma offre anche assistenza telefonica e online al cliente (pure tramite Facebook), oltre a un blog gratuito di supporto tecnico. Dalla Francia, il founder ha allargato i propri orizzonti in Italia e Germania: mete da lui ritenute ideali per l’espansione del mercato.

 

Green e conveniente

Nel bel mezzo della crisi economica, SOS Ricambi rappresenta un valido esempio di anti-spreco. Sia per le nostre tasche che per l’ambiente. Con una disponibilità di pezzi di ricambio originali su 250.000 modelli di elettrodomestici, il sito web offre componenti e servizio di autoriparazione per aspirapolveri, frigoriferi, lavatrici, robot da cucina e molto altro. “Grazie all’approccio “Do It Yourself” da noi promosso, si riducono drasticamente i costi di manutenzione, con la continua manutenzione e autoriparazione”, rivela a StartupItalia! Olivier de Montlivault.

Come funziona SOS Ricambi?

Supponiamo che la nostra lavatrice non funzioni più. Dopo la registrazione gratuita al sito, si potrà subito iniziare a ricercare il nostro pezzo di ricambio, inserendo modello e dati dell’elettrodomestico. Qualora non sia abbia certezza sull’entità del danno, immettendo i dati relativi al nostro problema, SOS Ricambi effettuerà una “diagnosi” (nell’apposita sezione) e ci suggerirà le possibili cause, che potremo validare noi stessi attraverso una serie di test.

Una volta appurato il problema, potremo passare alla fase successiva: l’ordine del pezzo di ricambio. SOS Ricambi garantisce l’originalità del prodotto, nuovo e fabbricato esclusivamente dalla stessa azienda venditrice dell’elettrodomestico o dai loro sub-fornitori. Il pagamento può essere effettuato online con carta di credito, Paypal o tramite bonifico bancario. La spedizione, gratuita per ordini pari o superiori a 39 euro, è rapida e in 2-3 giorni dovrebbe arrivare a casa il pezzo ordinato. SOS Ricambi garantisce il reso gratuito per i successivi 30 giorni dalla consegna. Ma il servizio non finisce qua, fornendo una guida di montaggio per riparare l’elettrodomestico. L’assistenza tecnica con gli esperti è attiva anche  sulla pagina Facebook. Inoltre, si possono consultare i tutorial, disponibili nell’apposita sezione online o sul  canale Youtube), avviare una chat con gli esperti direttamente dal sito web (il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì), o telefonare al numero verde. 

L’idea

“Inizialmente, eravamo un classico sito e-commerce – spiega il fondatore – con un catalogo prodotti, in aumento anno dopo anno. Gradualmente, abbiamo ampliato l’offerta e i servizi per consentire a un numero crescente di clienti di riparare in autonomia i propri elettrodomestici. La nostra idea ha preso vita dal voler garantire un’ampia gamma di pezzi di ricambio e un elevato livello di servizio di assistenza e di post-vendita, mantenendo prezzi competitivi”. SOS Ricambi, con un team di 25 persone, ha sede negli stabilimenti di La Verrière, nel dipartimento di les Yvelines (regione dell’Île-de-France).

Olivier de Montlivault fa presente che, ogni anno, sono circa 600.000 le tonnellate di oggetti potenzialmente riutilizzabili che, invece, vengono buttate via. “I consumatori hanno il riflesso, sbagliato, di gettare ciò che non funziona più. Tuttavia, le soluzioni esistono, a partire dall’essere informati. Oggi si stima che il tasso di riciclo di un dispositivo sia superiore al 75%. Grazie all’auto-riparazione è possibile dare una seconda vita a un prodotto, con costi inferiori ed evitando gli sprechi”, spiega.

Perché, dopo la Francia, la scelta di Italia e Germania?

“Abbiamo sperimentato la vendita in diversi Paesi, attraverso marketplace internazionali come Amazon ed Ebay. È stato subito evidente che Italia e Germania rappresentano, oggi, in Europa, i mercati più fiorenti per i pezzi di ricambio. Così, dopo qualche test sul campo, ci siamo lanciati”, afferma Olivier de Montlivault. Tra le ambizioni di SOS Ricambi c’è, senza dubbio, quella di crescere, fino a diventare uno dei principali leader europei dell’auto-riparazione elettrodomestica. “Siamo convinti che una spinta ulteriore, per noi, arriverà dallo sviluppo della nostra attività di vendita anche attraverso servizi online evoluti, i quali dovrebbero permettere di raggiungere una clientela sempre più vasta”, conclude il fondatore.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter