immagine-preview

Feb 17, 2019

Green Energy Storage: “Raccolti 1,7 milioni per essere in prima linea contro i cambiamenti climatici”

L'obiettivo della startup dell'efficienza energetica è potenziare la produzione. La campagna su Mamacrowd prorogata di un mese

Nata nel 2015, Green Energy Storage è una startup italiana del settore dell’efficienza energetica che ha sviluppato un sistema di batterie a flusso a basso impatto ambientale basato sulle fonti rinnovabili.
Nella sua seconda campagna di crowdfunding, aperta martedì 11 dicembre su Mamacrowd, Green Energy Storage ha raggiunto e superato la cifra di 1 milione e 700mila euro. Ma non si fermerà qui.

Avendo tagliato un traguardo ragguardevole in due mesi, la trentina Green Energy Storage ha infatti deciso di estendere di altri 30 giorni la durata della campagna, che ora ha come nuova data ufficiale di chiusura il 18 marzo.  “Nei primi sessanta giorni di campagna abbiamo visto l’ingresso di investitori grandi e piccoli, investitori retail e grandi aziende che hanno deciso di unirsi alla nostra avventura, e in tanti ci hanno chiesto informazioni per entrare nella nostra società fino agli ultimi giorni” ha motivato Salvatore Pinto, Presidente di Green Energy Storage- “Per questo motivo, abbiamo deciso di estendere la durata della nostra campagna, così da poter dare l’occasione a quante più persone possibile di entrare in Green Energy Storage per rivoluzionare insieme il mondo dell’energia e vincere la sfida al cambiamento climatico.”

Dalla startup fanno sapere che l’obiettivo della campagna è il potenziamento della produzione dei propri sistemi di accumulo di energie rinnovabili, le batterie a flusso che sfruttano l’energia pulita e infinita del sole e del vento. Tale tecnologia a basso impatto ambientale ha permesso a Green Energy Storage di guadagnare diversi riconoscimenti e finanziamenti all’interno del programma Horizon 2020 dell’Unione Europea, da parte della Provincia di Trento e dal Governo olandese, con un grant vinto nel 2018.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter