immagine-preview

Mar 2, 2019

Terzo settore, arriva il Bancopass

Anche gli enti Non profit potranno usufruire di un biglietto da visita a portata di click per farsi notare dal sistema finanziario

Il rapporto tra banche e imprese non è sempre dei migliori. Anzi, spesso è difficile che le due parti si comprendano. Proprio per facilitare questa comunicazione, nel 2013 è nato Bancopass (qui il sito): un biglietto da visita a portata di click per farsi notare dal sistema finanziario.

La novità offerta da Bancopass

Ma questa non è una novità: ciò che è cambiato, o meglio, si è aggiunto, è l’ingresso del Terzo settore, grazie alla collaborazione tra Assolombarda e Sodalitas. Questo strumento, per facilitare e rendere più efficace e trasparente la comunicazione delle caratteristiche qualitative, economiche e finanziarie delle imprese, viene messo a disposizione anche di enti non profit.

Leggi anche: Da Unicredit 72,9 milioni di euro di finanziamenti a impatto

“E’ importante sapersi rappresentare al giorno d’oggi”, ha spiegato Anna Gravaglia, Responsabile Area Credito e Finanza di Assolombarda, che ha parlato durante l’evento di presentazione del progetto tenutosi nella sede di Assolombarda a Milano. “Noi siamo partiti 10 anni fa da 30 banche, adesso abbiamo più di 21 associazioni territoriali a sostegno di questo strumento. Il Bancopass è nato per facilitare il dialogo banche-imprese. Si tratta di informazioni necessarie per le banche. Una sorta di radiografia sui numeri. Bancopass è una metodologia che aiuta i soggetti a presentarsi a terzi. È il mondo esterno che porta a doverci rappresentare. È anche uno strumento che porta le aziende a prendere coscienza di sé”.

Uno strumento gratuito

La convenzione prevede che gli enti che aderiscono al progetto potranno accedere, esclusivamente tramite Fondazione Sodalitas, alla piattaforma cloud che gestisce il servizio, potendo così ottenere con un click un report che analizza la situazione economico-patrimoniale. Si può costruire in modo guidato un business plan e creare un modello di presentazione che facilita la preparazione di un biglietto da visita in un formato standard riconosciuto e condiviso dalle banche e adatto anche alla presentazione ad altri finanziatori. Presenti all’evento anche alcuni rappresentati di cooperative.

Testimonianze

Gli enti non profit che utilizzano Bancopass hanno voluto dire la propria opinione su questo strumento. Erano presenti: la Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione, la Cooperativa Sociale Erga, Mani Tese e il Consorzio Sistema di Imprese Sociali. Si è parlato di alcune migliorie da apportare al Bancopass. Sara Mestriner, Responsabile dell’amministrazione di Cooperativa Sociale Erga ha confermato tutte le positività riscontrate in questo strumento: “E’ utile capire alcuni passaggi vedendoli nero su bianco. È immediato, sintetico e c’è fruibilità dei dati. Diventa anche uno strumento di comunicazione all’interno dell’impresa. Ci ha aiutato a porci alcune domande. Siamo contenti di aver partecipato a questa sperimentazione”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter