Honda e, l'elettrica giapponese con un cinema sul cruscotto - Impact
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 13 settembre 2019 alle 16:32

Honda e, l’elettrica giapponese con un cinema sul cruscotto

La piccola e versatile citycar a impatto zero è stata appena presentata al Salone di Francoforte 2019. Costerà 35.500 euro

La linea, forse, non è un granché. Ricorda le automobili sovietiche quando c’era ancora la Cortina di ferro. Ma l’aspetto poco futuristico esteriore non tragga in inganno. Basta aprire la portiera per ritrovarsi catapultati in un vero e proprio cinema a quattro ruote. Perché la Honda e, oltre a essere una city car a impatto zero, è anche e soprattutto questo.

Alla scoperta della Honda e

Partiamo da ciò che interessa di più ai lettori: il prezzo di listino. Si parte da 35.500 euro (escluso l’ecobonus) per la versione da 136 cavalli con trazione posteriore, fino ai 38.500 per l’“Advance” da 154 CV. La batteria agli ioni di litio (posizionata al centro del pianale) ha una capacità di 35,5 kWh con una autonomia dichiarata di 220 km.

Ma ciò che sorprende davvero, si diceva, è l’ampio quadro strumenti a tutto schermo presente sul cruscotto. Attraverso quello è possibile comandare ogni funzione della Honda e. A iniziare, per esempio, dal fatto che su quei visori appaia anche ciò che viene ripreso dalle telecamere che hanno sostituito i tradizionali specchietti retrovisori.

Leggi anche: Fari puntati su Lamborghini Sián, la prima elettrica di Sant’Agata Bolognese

Inoltre, sempre sul visore compaiono numerosi suggerimenti per aumentare l’autonomia, con dati sull’energia recuperata durante la frenata.

Previsto anche l’assetto sportivo

Honda e ha due modalità di guida. Normale, per una guida tranquilla e confortevole in città e Sport, per una maggiore reattività anche in curva grazie al nuovo assetto delle sospensioni.

Leggi anche: La svolta elettrica di Porsche: la Taycan insegue Tesla (a 260 km/h)

Honda e è stata presentata al Salone di Francoforte 2019 che si sta tenendo in questi giorni. Sarà la prima auto elettrica che la casa nipponica ha deciso di destinare al mercato europeo ma dal Giappone fanno già sapere che l’obiettivo è distribuire nel Vecchio Continente esclusivamente vetture ibride o a trazione elettrica entro il 2025.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter