Il tram si aspetta in giardino. A Milano la prima pensilina green
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 28 settembre 2019 alle 10:08

Il tram si aspetta in giardino. A Milano la prima pensilina green

Per ora è soltanto una sperimentazione durante la Green Week. Ma in futuro le fermate potrebbero essere tutte così

Là dove c’era una pensilina, oggi c’è (anche) un giardino. A Milano, in Piazza Repubblica, il Comune ha trasformato la fermata del tram in un prato con pareti piene d’erba. Per ora è soltanto una sperimentazione studiata in occasione della Green Week (dura fino al 2 ottobre), la settimana che la città dedica al verde e alla sostenibilità. Sul suo profilo Facebook l’assessore all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran, ha scritto che questo potrebbe essere “il futuro delle pensiline a Milano”.

 

Il tram nel bosco

La fermata green del tram di Milano segue un trend di sostenibilità che in tutta Europa vede prati e alberi come i nuovi protagonisti dell’arredo urbano. Uno dei modelli è senz’altro quello di Utrecht, in Olanda, dove il comune ha inaugurato i Bee Bus pochi mesi fa per contrastare la moria delle api. Fioriere e piante come nuova “piazza” per gli insetti sempre meno a loro agio in città inquinate.

Leggi anche: Olanda, Bee Bus per salvare le api. Fiori sui tetti di pensiline hi-tech

La novità che i milanesi hanno incontrato in Piazza Repubblica è soltanto un assaggio di quello che la città ha in mente per i prossimi anni. Mentre Milan e Inter già hanno in cantiere un nuovo Meazza green – addirittura con la possibilità di mantenere il prato di San Siro per farne un sorprendente parco cittadino – il comune ha lanciato l’idea di giardini pensili su 12 milioni di metri quadri di tetti.

Leggi anche: Milano capitale dei giardini pensili. Maran: “12 milioni di metri quadri verdi sui tetti”

Ne aveva parlato a Startupitalia lo stesso assessore Pierfrancesco Maran, annunciando che il progetto di giardini pensili sui tetti di Milano – sul modello del Bosco Verticale di Stefano Boeri – non richiederà nessuna spesa se non quella di piantare tanti alberi sulle cime di case e uffici.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter