Le 9 startup innovative vincitrici della quarta call di "Get it!" - Impact
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 novembre 2019 alle 6:10

Le 9 startup innovative vincitrici della quarta call di “Get it!”

La commissione ha selezionato 9 dei 14 team di innovatori che accederanno ai percorsi di incubazione, accelerazione, consulenza e mentorship

È terminato il Selection Day della quarta Call for Impact di “Get it!”, l’iniziativa promossa da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore in partnership con Cariplo Factory, che mira a incentivare la nascita e la crescita di nuove realtà innovative capaci di generare modelli di business sostenibili, ad alto impatto sociale e investibili in ottica di impact investing. Questa volta le aree interessate erano: Education, Job Opportunities, Empowerment femminile e Inclusione socio-lavorativa.

Leggi anche: Movieday: la startup che sta innovando la filiera cinematografica

Dopo una lunga sessione di pitch, la commissione di Get it! ha selezionato 9 dei 14 team di innovatori che accederanno ai percorsi di incubazione, accelerazione, consulenza e mentorship identificati sulla base delle reali esigenze delle startup.

Le vincitrici della quarta Call

Ecco dunque le startup vincitrici, che StartupItalia non mancherà di presentarvi meglio nei prossimi mesi qui su Impact.

Hero Robot

Un software per l’erogazione di terapie in favore dei bambini affetti da disturbi dello spettro autistico, secondo l’approccio più in voga attualmente (metodologia ABA). Attraverso componenti di computer vision, machine learning e human-computer interaction i robot divengono un prezioso strumento i lavoro per il terapista ed un valido supporto per i bambini e le loro famiglie.

Jojolly srl

Jojolly è una piattaforma specializzata nelle prestazioni occasionali per la ristorazione. Grazie al sistema di filtri, da un lato da la possibilità ai ristoratori di trovare il personale adatto in pochissimo tempo e con pochissimo preavviso, dall’altro da la possibilità alla platea di lavoratori di trovare lavori adatti alle loro competenze e di lavorare quando vogliono (grazie ad un calendario virtuale).

Wimonitor

Realizzerà un sistema di monitoraggio e controllo domestico con funzionalità assistive: tramite sensori, principalmente wireless, per ridurre tempi e costi dell’intervento, il sistema sarà capace di raccogliere informazioni sull’ambiente e sulle attività che si svolgono e sarà in grado di segnalare, mediante telefonate e notifiche su smartphone, situazioni di allarme puntuale (CO, fumo ecc…).

ZeroPerCento

Grazie all’apertura di una bottega solidale, ha l’obiettivo ultimo di reinserire nel mondo del lavoro persone disoccupate e disabili. Dopo due anni di attività, è riuscita ad avere un tasso di successo nel reinserimento lavorativo pari al 70%.

 

Leggi anche: Resto al Sud ora arriva anche all’università

 

Progetto Job Club

Aiuta le persone a cercare e trovare lavoro insieme, promuovendo i Job Club: gruppi di 8-12 persone che, coordinati da un trainer certificato, seguono un programma di 10 incontri tipicamente settimanali con esercizi collettivi e individuali. Chiunque può far parte di un Job Club, purché in possesso di buona conoscenza della lingua italiana e con minime competenze digitali.

Manufacta

Intende promuovere la cultura lavorativa delle professioni manuali che stanno scomparendo e renderle appetibili per coloro che vogliono ritrovare una nuova dimensione. Offre inoltre la possibilità di reinserimento sociale per i NEET (giovani che non studiano ne lavorano) e per tutte le fasce deboli della popolazione che possono attraverso il lavoro, trovare una nuova dignità.

Casa dello studente

Si propone di creare un contesto di supporto per rispondere ai bisogni sempre crescenti e diversificati degli studenti e delle loro famiglie. Intende generare opportunità lavorative professionalizzanti e performanti per i giovani neo laureati e per gli studenti universitari.

Colloquio 24

Con il supporto di tecnologie AI e Video Test Predittivi, misura l’assetto emotivo e comportamentale dei candidati aiutando i Recruiter a creare una short list di persone centrate per i ruoli Commerciali, Manageriali e Customer.

DUYU

Come possono i genitori accompagnare i figli nel loro percorso di realizzazione, in un futuro in continua evoluzione? La missione di DUYU è di supportare i i GENITORI/EDUCATORI nell’ individuazione dei migliori percorsi educativi/formativi ed esperienziali per i propri figli in età compresa da 6 ai 18 anni.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche