Tre anni di Get it!: una fotografia delle startup a impatto - Impact
single.php

Ultimo aggiornamento il 6 dicembre 2019 alle 10:39

Tre anni di Get it!: una fotografia delle startup a impatto

Il programma nel 2017 ha accolto una sfida singolare: tracciare un percorso di valore per le startup a impatto, con l’obiettivo di favorirne, oltre alla crescita, l’investibilità in chiave di impact investing

Sono passati 3 anni da quando Fondazione Cariplo ha lanciato Cariplo Social Innovation: un programma pluriennale nato per supportare l’innovazione sociale, sia dal lato della domanda, che dell’offerta. Allora, nel ventaglio di strumenti individuati per incentivare una richiesta consapevole di risorse finanziarie e, in parallelo, mettere a disposizione il capitale necessario per iniziative e start-up a impatto, nasceva Get it!. Un programma ideato da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore in partnership con Cariplo Factory, che al termine della sua prima edizione, ci restituisce una preziosa istantanea ricca di dati, numeri e indicazioni geografiche sulle risposte alle diverse Call for Impact.

Leggi anche: Cariplo Social Innovation: oltre 10 milioni per l’ecosistema impact

I numeri delle Call For Impact

La prima edizione di Get it!, da poco conclusa, ha visto il lancio di 5 call for impact tematiche attraverso cui intercettare idee e startup capaci di offrire soluzioni innovative e a impatto nelle seguenti aree di interesse: Welfare, Health & Wellness | Turismo Sostenibile e Accessibile e Valorizzazione del Patrimonio Culturale e Ambientale | Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment | Education & Job Opportunities | KETs (Key Enabling Technologies) per la Social Innovation.

 

Il programma in 3 anni ha ottenuto 434 candidature sulla piattaforma: 1/3 di idee e 2/3 di start-up provenienti per il 58% dal Nord Italia, il 19% dal Centro e il 23% dal Sud. Get it!, ha offerto alle migliori 25 iniziative percorsi di incubazione/accelerazione e mentorship su misura (3+3 mesi). A beneficiarne, l’interno ecosistema, considerando anche il coinvolgimento di una rete di oltre 30 partner tra incubatori e acceleratori certificati. Ecco i numeri delle diverse Call promosse dal programma:

“Get it! risponde alla volontà della Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore di fornire un supporto a 360 gradi all’imprenditoria sociale innovativa, che possa permettere di intervenire in tutti gli stadi del ciclo di vita delle imprese, anche investendo direttamente nelle startup più promettenti. A seguito del primo investor day lo scorso maggio, ad esempio, abbiamo investito complessivamente 70.000 euro in due iniziative molto promettenti che hanno partecipato al programma Geti t!: Veinshow (dispositivo medico per prelievi del sangue e rilevazione dei parametri vitali) e Beltmap (navigation device a supporto degli ipovedenti); i primi di una serie di investimenti in fase di perfezionamento. Nel 2020, lanceremo nuovi format di Get it! insieme al nostro partner Cariplo Factory, per rispondere alle esigenze di tutti i soggetti che si stanno avvicinando al mondo dell’impact investing.” – ha dichiarato Marco Gerevini, Consigliere di amministrazione della Fondazione Social Venture GDA.

Leggi anche: Get it!, scelte le Best startup for impact. Tecnologia al servizio dell’uomo

“Get it! si è affermata come una delle più rilevanti iniziative in Italia per l’innovazione sociale grazie a una presenza capillare sul territorio, attraverso la rete degli incubatori, e a una risposta straordinaria da parte delle startup a impatto sociale, culturale e ambientale. Attraverso la collaborazione con il Gruppo Cooperativo CGM, inoltre, la piattaforma Get it! si è rivelata preziosa anche per sviluppare attività di open innovation e rispondere ai bisogni di innovazione di player consolidati attraverso il contributo di startup e imprese innovative”, ha aggiunto Carlo Mango, Consigliere di Delegato di Cariplo Factory.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter