Nuova 500, ecco la prima full electric di FCA - Impact
single.php

Ultimo aggiornamento il 4 marzo 2020 alle 8:13

Nuova 500, ecco la prima full electric di FCA

Il computer di bordo ottimizzerà il consumo in base alla destinazione per non restare mai a piedi. Avrà 115 cv, per una velocità massima di 150 km/h

Avrebbe meritato ben altri palchi, la prima auto totalmente elettrica di FCA, per la sua presentazione. E infatti avrebbe dovuto calcare quello del Salone dell’Auto di Ginevra ma, com’è noto, la manifestazione elvetica non si è svolta per i rischi legati all’epidemia di Coronavirus. E così la Nuova 500 è stata rivelata in una diretta streaming, al pari dei tanti altri modelli che sarebbero dovuti apparire in Svizzera e invece hanno dovuto accontentarsi di un video sul web (tra le italiane, segnaliamo la presentazione dell’Alfa Romeo Giulia GTA 2020 da 540 CV ma, purtroppo, data la sua poca attenzione per l’ambiente, non verrà trattata qui su Impact).

Leggi anche: Il Coronavirus fa saltare il Salone dell’Auto di Ginevra

Nuova 500, prime impressioni

Partiamo anzitutto da un dato: la presentazione ha confermato la veridicità delle foto che avevano iniziato a circolare ieri. Non che ci fossero dubbi: erano davvero troppo dettagliate per essere fasulle. La Nuova 500 ha così un aspetto poco innovativo – per forza di cose, non può certo stravolgere un modello entrato nel mito – ma comunque più massiccio rispetto alla versione già in commercio.

Come le foto riescono a comunicare, sarà un pochino più grande della 500 tradizionale. Le batterie al litio d’attuale generazione (la Nuova 500 monta un pacco di batterie agli ioni di litio da 42 kWh per un’autonomia di 320 chilometri nel ciclo Wltp) richiedono spazio e il pianale è stato modificato di conseguenza. Il nuovo modello è lungo 3,63 metri e largo 1,69 metri e guadagna dunque 6 centimetri tanto in larghezza quanto in lunghezza. Come si diceva ieri, la novità più rilevante riguarda la parte anteriore: sparisce per sempre il marchio FIAT dalla calandra, sostituito da quello della 500. Una novità non da poco che la dice lunga sulla potenza del brand dell’utilitaria e anche sul decadimento del logo della Casa torinese, ora che di italiano ha sempre meno.

Nonostante i fari rimarranno su due livelli, è possibile notare che le luci diurne sono integrate anche nel cofano motore. Il modello mostrato è quello cabrio a due porte. Nulla ancora si sa circa l’esistenza di modelli a 5 porte. Il motore elettrico della Nuova 500 svilupperà una potenza pari a 115 cv, per una velocità massima autolimitata di 150 chilometri all’ora e la possibilità di toccare i 100 km orari in 9 secondi, fanno sapere da FCA. Tre le modalità di configurazione vettura: Normal, Range per avere il massimo recupero di energia nelle decelerazioni al rilascio dell’acceleratore e Sherpa, che interfacciandosi col segnale GPS calcola da sé il consumo energetico e lo ottimizza di conseguenza per assicurare il raggiungimento della destinazione o della colonnina di ricarica impostate sul navigatore.

Un’auto intelligente

E se per quanto riguarda la linea non ci sono altre grandi novità da segnalare – e non poteva essere altrimenti, visto che è il restyling di un modello entrato nel mito -, non sono pochi i cambiamenti che riguardano gli interni. La Nuova 500 appare infatti molto più sobria, meno “sopra le righe” e giovanile rispetto alle precedenti edizioni, praticamente minimal. Al centro del cruscotto campeggia però un display touch da 10,25” attraverso cui interagire con il sistema d’infotainment UConnect5, basato sulla tecnologia Android, ma predisposto anche per Apple CarPlay. Tramite il sistema operativo e la connessione con smartphone potrete sempre sapere dov’è la vostra Nuova 500, conoscerne l’autonomia residua, lo stato di salute e fruire dei servizi d’assistenza.

Leggi anche: In Rete le prime foto (rubate) della city car elettrica di Fiat

Insomma, l’abito non fa il monaco e, nonostante gli interni spartani, la Nuova 500 continua a strizzare l’occhio ai giovani. Unica nota negativa il prezzo, che sfiora i 38mila euro. Troppo per i giovani e troppo anche per una city car, sebbene sia un modello totalmente elettrico e che gode quindi di agevolazioni statali sull’acquisto e sul bollo che dovrebbero far assorbire piuttosto presto la spesa. Per chi fosse interessato, sul sito fiat.com è già possibile preordinare la Nuova 500 dietro corrispettivo di 500 euro a titolo di caparra.

Leggi anche: Panda e 500 amiche dei mari. Interni dalla plastica ripescata negli oceani

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter