Elon Musk festeggia: ecco la milionesima auto elettrica di Tesla
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 marzo 2020 alle 15:40

Elon Musk festeggia: ecco la milionesima auto elettrica di Tesla

Raggiunto il traguardo che consacra l'azienda dell'imprenditore sudafricano

La notizia sarebbe senz’altro circolata tra i padiglioni del Salone dell’Automobile di Ginevra, saltato come tantissimi altri eventi per l’emergenza coronavirus. Ieri, martedì 10 marzo, Elon Musk ha comunicato che Tesla ha prodotto la sua milionesima auto elettrica. Si tratta di una Model Y rosso fiammante, battezzata nel quartiere generale dell’azienda insieme a un sacco di dipendenti riunitisi per l’immancabile foto di rito. Di questi tempi, scatti simili farebbero storcere il naso in Italia, dove il rischio contagio ha imposto presidi sanitari che impongono distanze minime tra le persone. Ma perfino Elon Musk, genio indiscusso nel campo della mobilità e dell’aerospazio, calpesta la classica buccia di banana. In un tweet di pochi giorni fa, il CEO sudafricano ha scritto che il panico dovuto al Covid 19 «è stupido».

Leggi anche: Renault Twingo Z.E., i francesi accelerano sull’elettrico

© Fonte: profilo Twitter Elon Musk

Tesla: il successo dell’elettrico

Il successo internazionale di Tesla passa dai numeri in Borsa – 100 miliardi di capitalizzazione – al seguito di pubblico che da più di dieci anni continua a dare fiducia al trend della mobilità elettrica. Il fiuto imprenditoriale di Elon Musk ha avuto ragione, nonostante gli scettici: oggi infatti le e-car sono una scelta irrinunciabile per le grandi case automobilistiche, come si è visto nell’inedito Salone dell’Auto di Ginevra online, con aziende che svelano le loro quattro ruote ecologiche. La Model Y ha un’autonomia di oltre 500 chilometri, passa da 0 a 100 in meno di 4 secondi e può contenere fino a 7 passeggeri.

Leggi anche: Tesla tocca i 100 miliardi di dollari in Borsa. In arrivo un bonus per Musk?

© Fonte: profilo Twitter Elon Musk

Trattandosi di Elon Musk, non poteva mancare la tecnologia a bordo. La Model Y, ultimo gioiello (infatti non costa poco: dai 60mila dollari in su) prodotto da Tesla, ha telecamere, radar e sensori ultrasuoni in grado di rilevare la presenza di macchine o oggetti fino a 160 metri di distanza, potenziando così la guida assistita.

Leggi anche: Ricordate Isetta? Ora arriva Microlino 2.0. L’elettrica tascabile

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter