A piedi con l'auto elettrica? Enel X manda la startup per ricaricarla
single.php

Ultimo aggiornamento il 9 giugno 2020 alle 12:19

L’auto elettrica vi ha lasciato a piedi? Enel X manda la startup per ricaricarla

Quando l'open innovation si tinge di verde. Gli automobilisti in panne potranno prenotare i furgoncini di ricarica rapida di E-Gap con l'app JuicePass

La mobilità sostenibile finora ha viaggiato con il freno a mano tirato: sono ancora troppo poche le colonnine di ricarica. Lo sappiamo bene. Al problema aveva risposto una startup che i nostri lettori dovrebbero conoscere: E-Gap, una giovane realtà che stiamo seguendo fin dai suoi primi passi e che offre una ricarica veloce e prenotabile via app. Il “benzinaio elettrico” scorrazza per le vie della città su di un furgoncino per distribuire corrente a chi ne ha bisogno.

Leggi anche: Benzinaio elettrico a domicilio: i primi 10 van di E-Gap a Milano entro fine 2018

Un business, quello di E-Gap, ancora agli albori ma che potrebbe crescere in fretta. Secondo i dati dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, nel 2020 l’Europa triplicherà il numero attuale di auto elettriche in produzione con l’ingresso sul mercato di nuove case automobilistiche. Su questo per lo meno ha scommesso Enel X che ha dato origine a una partnership con la startup di Eugenio de Blasio, Ceo di E-Gap.

«Vogliamo risolvere uno dei principali ostacoli dei proprietari di queste auto: poche colonnine di ricariche e tempi ancora troppo lunghi per un pieno», ci aveva raccontato l’amministratore delegato qualche tempo fa. In 30 minuti di tempo il servizio del benzinaio elettrico non si esaurisce soltanto con la ricarica. «Chi vuole può farsi controllare la pressione delle gomme – ci aveva spiegato sempre de Blasio – L’operatore ha gli strumenti per il lavaggio dell’auto e, in caso di necessità, mette a disposizione del cliente un monopattino elettrico di cortesia per commissioni veloci».

Leggi anche: E-Gap: colonnine a domicilio per ricaricare ovunque le auto elettriche

La partnership con Enel X

Ora, con l’accordo stretto con Enel X, I clienti JuicePass potranno accedere direttamente dalla app alle offerte dell’operatore dei servizi di ricarica on-demand. L’automobilista in panne, che si trova nella necessità di ricaricare la propria auto, ma non ha autonomia sufficiente per raggiungere la stazione di ricarica più vicina, potrà, tramite l’app JuicePass, prenotare l’assistenza e chiedere la ricarica della vettura. Il servizio è al momento disponibile a Milano e a Roma, ma sarà presto esteso in altre città italiane. L’utente potrà scegliere la tariffa – Small, Medium o Large – più adeguata alle sue necessità e richiedere l’intervento di un van di E-Gap per il pit stop.

Leggi anche: Arriva la Vespa Elettrica e sfrutterà l’intelligenza artificiale

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter