Dall'Oriente una ventata "elettrica": la nuova Nissan Ariya - Impact
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 luglio 2020 alle 11:52

Dall’Oriente una ventata “elettrica”: la nuova Nissan Ariya

Presentato a Yokohama il crossover full electric. E la casa giapponese rifà il logo

Il Coronavirus ha assestato un duro colpo all’industria dell’auto e c’è chi teme che le case automobilistiche, pur di recuperare, rimettano nelle casseforti gli investimenti destinati alla mobilità elettrica. Da Nissan arrivano per fortuna notizie in controtendenza visto che ha presentato oggi il nuovo Ariya, crossover coupé 100% elettrico. L’evento, ancora in formato completamente digitale come in piena pandemia, è stato mandato in onda in contemporanea mondiale e ha avuto luogo presso il Nissan Pavilion a Yokohama. Ecco allora cosa attenderci da Nissan Ariya.

Alla scoperta di Nissan Arya

“Abbiamo creato Nissan Ariya come risposta alle aspirazioni e alle esigenze dei clienti di oggi”, ha dichiarato Makoto Uchida, CEO Nissan. “Combinando i nostri punti di forza nei veicoli elettrici e nei crossover, Ariya segna il passo alla nuova era di Nissan che sarà all’insegna di prestazioni brillanti, tecnologie di connettività e design rivoluzionario”.  Ariya, fanno sapere dalla casa automobilistica nipponica, racchiude la massima espressione delle tecnologie e del design di Nissan e apre la strada al piano di trasformazione Nissan NEXT verso il rinnovamento della gamma con motori elettrificati.

Il nuovo crossover amplia l’offerta di mobilità con motori avanzati elettrici, sistemi avanzati di assistenza alla guida e connettività. Ma non solo. Ariya è anche parte integrante del piano di Nissan che prevede il lancio di 12 nuovi modelli nei prossimi 18 mesi. Inoltre, Nissan prevede di vendere oltre 1 milione di veicoli elettrici ed elettrificati e-POWER e oltre 1,5 milioni di veicoli equipaggiati con sistemi di guida autonoma, in più di 20 modelli in 20 mercati, entro la fine dell’anno fiscale 2023.

Disponibile in cinque versioni

Con cinque versioni per il mercato europeo, sia a trazione integrale che a due ruote motrici, Nissan Ariya è in grado di soddisfare le esigenze di una vasta gamma di clienti. La versione Ariya 63kWh a due ruote motrici è l’ideale per i pendolari che cercano qualità e stile nel loro EV. Le versioni Ariya 87kWh, sempre a due ruote motrici, offrono un’autonomia più ampia per chi desidera fare viaggi più lunghi. La versione a trazione integrale Nissan Ariya e-4ORCE 63kWh offre ottime prestazioni e un’ampia dotazione di tecnologie innovative, tra cui i due motori elettrici e tecnologia di controllo e-4ORCE. Ariya e-4ORCE 87kWh a trazione integrale offre maggiore autonomia di percorrenza e più potenza. Ariya e-4ORCE 87kWh Performance rappresenta il top di gamma con la migliore combinazione tra prestazioni e contenuto tecnologico. Tutte le versioni di Nissan Ariya possono trainare fino a 1.500 kg.

IA a bordo

Ariya garantisce alti livelli di comfort e sicurezza, grazie alle più avanzate tecnologie Nissan, incluso un ProPILOT potenziato. Presente di serie sulla Nissan LEAF di seconda generazione, ProPILOT è un sistema di assistenza avanzata alla guida che aiuta il guidatore a mantenere la vettura centrata nella corsia, a muoversi nel traffico autostradale stop-and-go e a mantenere una velocità e una distanza prestabilite dal veicolo che precede. ProPILOT con Navi-link, con l’aggiunta di dati stradali e tecnologia di rilevamento, è in grado di offrire una guida più fluida in autostrada a corsia singola. Collegandosi al sistema di navigazione e utilizzando i dati della mappa stradale, il sistema può regolare la velocità della vettura in base al limite impostato o in base al percorso. Ad esempio, può rallentare prima di una curva a gomito, per il massimo comfort di tutte le persone a bordo.

Leggi anche: C’è una casa alimentata solo da un’auto elettrica di Nissan

Una volta raggiunta la destinazione, ProPILOT Park aiuta a riconoscere uno spazio libero e guidare il veicolo al suo interno con tre semplici passaggi, rendendo il parcheggio frontale, in retromarcia e parallelo un’esperienza senza stress (disponibile in mercati limitati). Nissan Ariya dispone anche di funzioni di assistenza alla guida che sono state apprezzate da centinaia di migliaia di automobilisti in tutto il mondo. e-Pedal, introdotto per la prima volta su Nissan LEAF, permette di accelerare e decelerare utilizzando solo il pedale dell’acceleratore. Su superfici a bassa aderenza, i freni vengono azionati contemporaneamente al motore, permettendo a tutte e quattro le ruote di rallentare il veicolo in modo sicuro.

Leggi anche: Quando è l’auto elettrica a fare da batteria alla rete. L’esperimento di Milano

Su Ariya, equipaggiato con e-4ORCE, la coppia rigenerativa è distribuita non solo alle ruote anteriori, ma anche a quelle posteriori, con il risultato di una guida ancora più fluida e confortevole anche in caso di frenata completa. Nissan Ariya è inoltre dotato di ulteriori tecnologie di sicurezza, come il Nissan Safety Shield, che comprende Intelligent Around View Monitor, Sistema Intelligente di Avviso Collisione Frontale, Sistema Intelligente di Frenata d’Emergenza, Sistema Automatico di Frenata d’Emergenza Posteriore.

Ariya vanta uno dei più grandi display heads-up a colori del segmento, grazie al quale vengono proiettate informazioni nel campo visivo del guidatore, senza creare disturbo o distrazione. Dicendo “Ciao Nissan” o “Ehi Nissan”, chi si trova a bordo può chiedere a voce informazioni sul veicolo e gestire l’itinerario di viaggio, compresa la ricerca di punti di interesse. Le funzioni all’interno del veicolo, come la selezione di una playlist o la regolazione della temperatura dell’abitacolo, vengono eseguite senza sforzo e senza che il guidatore distolga lo sguardo dalla strada. Con una connettività integrata (4G), il sistema può accedere ai dati del cloud per comprendere meglio le richieste. “La tecnologia intelligente di assistenza personale di Nissan è un’espressione di omotenashi – l’usanza giapponese di rispettare al massimo il cliente”, ha detto Fukuda.

Leggi anche: Da Nissan il bon ton del guidatore “elettrico”

“Fornisce un’esperienza senza soluzione di continuità, sia fuori dalla vettura che a bordo. Ariya supporta lo stile di vita del cliente sia da casa che in viaggio”. Ariya è anche il primo modello Nissan con aggiornamenti del firmware via etere, chiamato Remote Software Upgrade. La tecnologia aggiorna automaticamente vari software all’interno del veicolo – in particolare, il software che controlla il sistema multimediale, l’architettura elettrica ed elettronica, il telaio, il sistema di climatizzazione e le impostazioni del veicolo – senza dover portare il veicolo in un centro di assistenza. Con aggiornamenti periodici in tempo reale, Nissan Ariya funziona sempre al massimo delle sue potenzialità. Un sistema di memoria dual-bank permette di effettuare aggiornamenti anche in viaggio. Questi vengono scaricati e memorizzati in uno slot di memoria separato. Quando il sistema ha confermato il download, il tutto viene trasferito allo slot di memoria aggiornato. Tutto avviene in modo rapido e semplice, rendendo gli aggiornamenti e l’integrazione delle nuove funzionalità un’esperienza semplice e fluida.

Nissan cambia logo

Nissan Ariya mostra anche il nuovo logo di Nissan che simboleggia l’impegno dell’azienda verso l’innovazione per le nuove generazioni di clienti: sarà adottato dai modelli Nissan di prossima introduzione. Il nuovo logo coniuga contemporaneamente le due anime: quella del futuro e della tradizione. Il nome dell’azienda rimane al centro e porta con sé il tradizionale spirito di innovazione che si rinnova ancora una volta nelle linee grafiche e nella struttura.

“Nissan Ariya segna l’inizio di una nuova era della nostra storia, l’inizio del nostro percorso di trasformazione per i nostri prodotti e la nostra cultura”, ha detto Uchida. “Definisce ciò che conta per Nissan, ci rappresenta e incarna l’essenza di ciò che siamo: audaci, appassionati e innovativi”.

Il processo di progettazione

Il percorso è iniziato nell’estate del 2017, quando Alfonso Albaisa, Nissan Senior Vice President Global Design, ha iniziato a pensare a potenziali evoluzioni del logo e dell’identità del marchio. Ha costituito una squadra di progettazione guidata da Tsutomu Matsuo, Deputy General Manager Nissan Advanced Design Department, con l’obiettivo di realizzare uno studio completo. Alfonso Albaisa ha disegnato l’anima “sottile, leggera e flessibile” per poi condurre Tsutomu Matsuo e il suo team nei loro studi di strutturazione.

“Abbiamo preso ispirazione dalle scoperte scientifiche, tecnologiche, dalla connettività e come queste hanno cambiato la vita delle persone.”, ha dichiarato Alfonso Albaisa. “Come potete immaginare, il mondo digitale ha iniziato a farsi spazio nei nostri pensieri”. Negli ultimi due anni, il team ha disegnato e proposto diversi progetti, tenendo sempre in considerazione anche le parole del fondatore Aikawa: “passione, innovazione, sfida”.

La squadra di progettazione ha preso in esame diverse soluzioni, tra cui che il logo dei futuri modelli elettrici si illumini. Poi sono state affrontate sfide tecniche, come le dimensioni del contorno del logo: per garantire un effetto nitido e la conformità alle normative per gli elementi illuminati delle auto. Inoltre, il logo deve essere ben riconoscibile anche quando è spento o stampato, sia su carta, ma anche in formato digitale. A prescindere dal mezzo, il nuovo logo rappresenta Nissan in modo inequivocabile e impattante. Dopo molti schizzi e diversi modelli, il risultato è un logo con un’impressione bidimensionale, che riproduce il senso di leggerezza e flessibilità, come di sospensione fra più mondi. Il processo è iniziato in 3D per essere poi sviluppato in 2D: il badge del marchio illuminato è stato prima disegnato, estraendo l’area illuminata per rappresentare il marchio in forma 2D.

L’effetto complessivo della riprogettazione del logo è la transizione da un aspetto spigoloso a un aspetto fluido, familiare e digitale. Segna l’evoluzione di Nissan non solo come produttore di veicoli tradizionali ma anche come fornitore di mobilità e servizi. “Il nuovo logo di Nissan conserva il nostro messaggio principale: “Se hai una ferma convinzione, sei in grado di penetrare anche il sole” ha affermato Matsuo. “In Nissan, questa forte convinzione nel potere del successo non ha mai vacillato e può essere vista nella nostra dedizione verso l’elettrificazione, le tecnologie di assistenza alla guida e la connettività. Il logo deve trasmettere tutto questo in un colpo d’occhio per dimostrare il nostro impegno nei confronti dei nostri clienti, dei dipendenti e della società”.

Leggi anche: Auto KO: Nissan chiude a Barcellona. Toyota vendite giù del 46,3%

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter