Bonus mobilità: il Dl Rilancio è legge. La piattaforma (ancora) in cantiere
single.php

Ultimo aggiornamento il 17 luglio 2020 alle 9:19

Bonus mobilità: il Dl Rilancio è legge. La piattaforma (ancora) in cantiere

Domani, 18 luglio, era stata fissata come data utile per il lancio. Ma i tempi potrebbero allungarsi

Con il via libera del Senato di ieri, il Decreto Rilancio è legge e tra le misure tanto attese dagli italiani c’è anche quella sul bonus mobilità. Gli acquisti di mezzi green come biciclette – sia tradizionali, sia elettriche – e monopattini saranno rimborsati con 500 euro a copertura del 60% del prezzo. Ben accolto dall’industria e dai cittadini, questo incentivo ha svuotato i magazzini e riempito le strade italiane di decine di migliaia di due ruote. Secondo ANCMA maggio è stato un mese senza precedenti per la vendita di biciclette in Italia. Eppure manca ancora qualcosa: la piattaforma – dal Governo hanno anche parlato di app – con cui ottenere il rimborso non è ancora disponibile e neppure sulla data di battesimo qualcuno si è sbilanciato.

Leggi anche: Bonus mobilità, che fine ha fatto? M5S garantisce: sito online entro 18 luglio

Bonus mobilità: c’è tutto. O quasi

Nelle scorse settimane StartupItalia aveva intervistato il deputato del Movimento Cinque Stelle, Diego De Lorenzis, vicepresidente della IX Commissione Trasporti a Montecitorio. Le previsioni della maggioranza aveva fissato il 18 luglio, ovvero domani, come prima data utile per il lancio della piattaforma. Purtroppo nessuna comunicazione ufficiale ha confermato tutto questo e, se il Governo vuole davvero evitare il rischio click day, sarà opportuna una gestione ordinata, partendo dall’informare i cittadini su modi e tempi per accedere al bonus mobilità.

Il sito del Ministero dell’Ambiente ha predisposto una pagina dove sciogliere tutti i dubbi in maniera chiara, ma l’ultimo aggiornamento risale a oltre un mese fa (11 giugno). In tutto questo tempo anche il responsabile del dicastero, Sergio Costa, si è esposto in prima persona per garantire che il bonus mobilità non rischia l’effetto click day e che il Governo ha fatto il possibile per destinare risorse in grado di soddisfare tutta la domanda di rimborsi. Quel che c’è da sapere sul bonus StartupItalia lo ha raccontato più volte: dallo SPID per accedere alla piattaforma fino alla fattura da tenere ben custodita. Se ancora avete dubbi, qui sotto un articolo riassuntivo con le informazioni ufficiali riprese dai portali di Governo.

Leggi anche: Bonus mobilità: a luglio online la piattaforma. 10 cose da sapere

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter