Nonni e millennial fanno felici Musk: la Model 3 di Tesla è l'auto più bella di tutte
single.php

Ultimo aggiornamento il 22 agosto 2020 alle 12:34

Nonni e millennial fanno felici Musk: la Model 3 di Tesla è l’auto più bella di tutte

Lo dice un sondaggio di Consumer Reports condotto su 420mila persone

Non è soltanto la casa automobilistica che vale di più al mondo (pochi mesi fa ha superato Toyota per capitalizzazione). La Tesla di Elon Musk è anche l’industria che produce il modello di quattro ruote «più soddisfacente» e appagante di tutti. E non soltanto per i giovani appassionati di tecnologie e cose nerd. Secondo uno studio condotto da Consumer Reports su 420mila automobilisti emerge che la Model 3 di Tesla risulta il veicolo più apprezzato per i millennial, per la Generazione X (ovvero i nati tra il ’65 e il 1980), per i baby boomer (nati tra ’46 e il ’64) e addirittura per la cosiddetta Silent Generation (parliamo di persone nate tra il ’28 e il ’45). Un bel successo per Elon Musk, che ha infatti ritwittato la notizia per farsi acclamare dai propri seguaci.

Leggi anche: Elon Musk festeggia: ecco la milionesima auto elettrica di Tesla

Tesla: un anno da incorniciare

Proprio quest’anno Tesla ha tagliato un traguardo importante per una casa automobilistica impegnata unicamente a realizzare veicoli elettrici. Il milionesimo esemplare è stato sfornato a marzo, proprio nei giorni in cui il mondo iniziava a fare i conti con l’emergenza coronavirus. Nonostante alcune sue sparate social, Elon Musk si è subito messo a disposizione per riconvertire le proprie fabbriche e avviare la produzione di ventilatori polmonari da destinare agli ospedali statunitensi utilizzando anche parti delle sue Tesla.

Leggi anche: Elon Musk non è soltanto SpaceX: ecco le altre sue aziende

La Model 3 di Tesla è un’auto elettrica con un’autonomia di quasi 350 km e impiega 12 ore a ricaricarsi completamente. Essenziale negli interni, come vuole lo stile di Musk, questa automobile è risultata la più apprezzata da un pubblico trasversale per età. L’imprenditore sudafricano sta vivendo un periodo dorato. Dopo i grandi successi di SpaceX – l’andata e ritorno dalla Stazione Spaziale Internazionale con astronauti a bordo è filata liscia come l’olio – ora anche un apprezzamento del mercato per la sua industria che invece sta con i piedi – pardon – ruote per terra.

Leggi anche: Coronavirus | Musk ci prova: ventilatori polmonari con parti della Tesla

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter