Germania, primo green bond di Berlino raccoglie 6,5 miliardi (su 33 offerti)
single.php

Ultimo aggiornamento il 3 settembre 2020 alle 9:22

Germania, il primo green bond di Berlino raccoglie 6,5 miliardi (su 33 offerti)

Intanto la Commissione Europea pensa a questo strumento per finanziare parte del Recovery Fund

La domanda è stata cinque volte l’offerta. In Germania è amore a prima vista con i green bond, obbligazioni emesse per favorire la transizione verde e la conversione del paese a un’economia più sostenibile. Il ministero del Tesoro tedesco ha registrato una richiesta da 33 miliardi, riuscendo a collocarne soltanto 6,5. Ma è soltanto l’inizio: Berlino ha seguito l’esempio di tanti altri paesi europei, citati dal Financial Times, come Francia, Polonia, Irlanda, Danimarca e – di recente – anche la Svezia che hanno emesso titoli per sostenere politiche green.

Leggi anche: La Germania accelera sui green bond, fino a 12 miliardi di euro

© Bundesregierung/Steins

Green bond nell’era del Recovery Fund

Ad Angela Merkel, politico sensibile e attento ai cambiamenti climatici, non deve essere sfuggito che il Recovery Fund in cantiere per la ricostruzione dell’Europa post pandemia ha la sostenibilità come stella polare, come più volte dichiarato dalla Commissione di Ursula von der Leyen. Il green bond appena emesso in Germania rientra in un trend che, soltanto lo scorso anno, ha registrato la raccolta di 263 miliardi di dollari in tutto il mondo secondo i dati di Moody’s. La scelta di Berlino non ha il sapore della propaganda: i piani verdi del paese sono noti da tempo, tanto che già lo scorso anno si parlava della prima emissione a metà 2020.

Leggi anche: Michel (Consiglio Ue): digitale e green deal pilastri della ripresa

Foto di Nattanan Kanchanaprat da Pixabay

Nello specifico, il green bond appena emesso in Germania è più che affidabile: rendimento dello 0,46% e cedola dello 0%. Purtroppo l’Italia è rimasta indietro e non compare nella lista di paesi impegnati su questo versante. Secondo quanto si legge su Il Corriere della Sera, la Commissione Europea sta guardando con interesse a questa evoluzione della finanza sostenibile, tanto da ipotizzare l’emissione di green bond per alimentare una parte dei 750 miliardi del Recovery Fund proprio con questo strumento.

Leggi anche: Gentiloni: «Soldi del Recovery Fund non prima di giugno 2021»

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter