Aruba, cloud sempre più green: 11 milioni nell'idroelettrico del Nord Italia
single.php

Ultimo aggiornamento il 12 novembre 2020 alle 12:38

Aruba, cloud sempre più green: 11 milioni nell’idroelettrico del Nord Italia

Acquisita la Idroelettrica Veneta S.p.A.: 4 nuove centrali idroelettriche si aggiungono a quella già presente all’interno di Global Cloud Data Center nel Bergamasco

Aruba ha annunciato l’acquisizione del 100% delle azioni della società Idroelettrica Veneta S.p.A. In questo modo quattro centrali idroelettriche si aggiungono a quella già presente all’interno di Global Cloud Data Center a Ponte San Pietro (BG). Gli impianti si collocano in Lombardia, a Melegnano (MI) sul fiume Lambro, due in Veneto, a Chiuppano e Calvene (VI) sull’Astico ed uno in Friuli, a Pontebba (UD) sul Fella.

Leggi anche: SIOS20 | La call per startup è aperta! Aspettiamo le vostre candidature

Un Data Center già molto green

Il Global Cloud Data Center si trova su un’area di 200.000 metri quadrati, su cui sorgeva l’ex cotonificio Legler. Il campus tecnologico è già dotato di una centrale idroelettrica di proprietà e di un impianto fotovoltaico, che permettono l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Il sistema di raffreddamento è inoltre alimentato da un sistema geotermico che consente di ottimizzare l’efficienza energetica.

E ora 4 nuove centrali idroelettriche

Per l’acquisizione è stato effettuato un investimento di oltre 11 milioni di euro, parte di una strategia più ampia di Aruba che intende continuare a sviluppare la propria capacità di produzione di energia rinnovabile con lo scopo di compensare la crescita dei propri consumi. Grazie a questa acquisizione, comunicano da Aruba, vengono aggiunti 6MW di potenza per la produzione di energia da idroelettrico – ossia una quantità superiore a quella che le serve a coprire l’attuale fabbisogno di energia dell’intera rete di Data Center di proprietà.

“Si tratta di un traguardo importante poiché ci permette di avere una carbon footprint negativa. In altre parole, produciamo più energia pulita di quanta ne consumiamo. – ha dichiarato Stefano Cecconi, Amministratore delegato di Aruba. – L’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili rappresentano per Aruba dei fattori distintivi sul mercato che si sposano perfettamente con i nostri valori e la nostra filosofia in tema di sostenibilità. Continueremo ad investire in futuro per compensare il nostro sviluppo in termini di consumi e mantenere questo equilibrio virtuoso fra innovazione, crescita e sostenibilità ambientale.”

Leggi anche: Autonoleggio, FCA finalizza l’acquisizione di Drivalia Car Rental

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche