MCE 4x4, il mondo post Covid riparte da 16 startup sostenibili
single.php

Ultimo aggiornamento il 24 Novembre 2020 alle 6:11

CambiaMenti MCE 4×4, il mondo post Covid riparte da 16 startup sostenibili

L’evento di quest’anno, completamente virtuale, è stato dedicato ai “CambiaMenti” nella mobilità di persone e merci

Per ricostruire il mondo post pandemico bisogna indubbiamente ripartire dalla sostenibilità. Non lo dicono solo i “talebani del green”, cioè coloro che professano una fede stucchevole e a tratti persino delirante in tutto ciò che è ecologico. Lo suggeriscono pure gli analisti: sono cambiate le sfide, è cambiato il mercato e per essere competitivi urge l’innovazione, parola che mai come in quest’ultimo periodo viaggia di pari passo con la sostenibilità. Ci si aspetta che le prime  a tuffarsi a capofitto nella nuova avventura siano le startup, perché hanno una vocazione innata alla duttilità e al cambiamento. Non a caso la quinta edizione di MCE 4×4 (qui il sito), l’iniziativa di Assolombarda e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in collaborazione con Nuvolab venture accelerator, è stata interamente dedicata al cambiamento, anzi ai “CambiaMenti“, perché non c’è cambiamento senza cambiare il nostro modo di pensare e fare. Ed è stata l’occasione per individuare ben 16 startup promettenti…

Leggi anche: Nanomateriali contro il Covid. Intervista alla startup Particular Materials

Le 16 startup da tenere d’occhio premiate a MCE 4X4

Ecco allora le startup da conoscere:

  • 3D4STEEL, che costruisce macchine per il metal additive manufacturing (www.3d4steel.com);
  • Blink, che si occupa di consegne in giornata e sostenibili (www.blinklastmile.com);
  • Busforfun, che propone un trasporto condiviso con un’ottica green (www.busforfun.com);
  • DazeTechnology, che rende comoda e semplice la ricarica quotidiana delle auto elettriche (www.dazetechnology.com);
  • Foodlogica, ovvero l’ultimo miglio a impatto zero per la filiera alimentare (www.foodlogica.it);
  • Frieco, che intende ottimizzare la gestione ed il riciclo dei rifiuti inorganici (www.frieco.it);
  • G-move, che studia l’esperienza utente dei clienti/visitatori di uno spazio attraverso un sistema aperto di analisi dati ed un sensore brevettato (www.g-move.com);
  • i-TES, che utilizza in modo nuovo il calore, migliorando l’efficienza e aumentando l’uso delle fonti rinnovabili (https://www.i-tes.eu);
  • Instantechnologies, ovvero “sarti digitali” che usano semantica e intelligenza artificiale per creare soluzioni innovative (www.instantechnologies.com);
  • Measy, il veicolo disegnato per il food delivery di alta qualità per integrare la delivery nella catena del valore del prodotto (ww.measy.it);
  • MegaRide, che sviluppa tecnologie per il testing, l’analisi, l’ottimizzazione e la simulazione real-time dell’interazione tra veicoli ed ambiente circostante (www.megaride.eu);
  • OpenMove, che offre soluzioni “chiavi in mano” per la smart mobility (www.openmove.com);
  • SEALENCE, che sta sviluppando la propulsione navale più efficiente attraverso innovazioni fluidodinamiche (www.sealence.it);
  • SWITCH, app che connette chi sta guidando un veicolo in car sharing con chi ne ha bisogno (www.getswitch.io);
  • Volvero, app di mobilità sostenibile per la condivisione di veicoli (www.volvero.com);
  • Walle, che permette di effettuare spostamenti aerei interurbani in tempi dimezzati (www.wallemobility.com).

Le 16 startup selezionate nell’edizione 2020 di MCE 4×4 sono diventate protagoniste degli appuntamenti digitali di B2B,“Digital Business Speed Date” e “Digital Tandem Meeting”, nei quali hanno potuto incontrare le imprese più autorevoli del settore con l’obiettivo di presentare il proprio progetto, servizio o modello di business innovativo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche