Giornata Mondiale della Terra: quanto sono green luce e gas nelle nostre case?
single.php

Ultimo aggiornamento il 22 Aprile 2021 alle 7:45

Giornata Mondiale della Terra: quanto sono green luce e gas delle nostre case?

I numeri di Selectra sull'offerta in Italia

Si celebra oggi la 51esima Giornata Mondiale della Terra, appuntamento che ribadisce l’importanza della sostenibilità e della tutela ambientale. Nonostante la pandemia, il dibattito sulla transizione ecologica lascia ben sperare che dalle intenzioni si possa presto passare ai fatti. Nel frattempo occorre guardarsi in casa e capire se, nel nostro piccolo, riusciamo a dare tutti il nostro contributo. Stando ai numeri pubblicati da Selectra, azienda che mette a confronto le tariffe di luce, gas e internet, in Italia otto offerte di energia elettrica su dieci sono classificate green. La percentuale dei trader che propongono almeno un 50% di offerte verdi è salita dal 77% nel 2020 all’88% nel 2021.

Leggi anche: Risparmio energetico. I consigli per gestire al meglio i consumi in cucina

superbonus Eni

Giornata Mondiale della Terra: il bicchiere mezzo pieno

«La scelta di una fornitura di luce e gas sostenibile rappresenta un passo importante verso uno stile di vita con un impatto ambientale più ridotto – commenta Antoine Arel, co-fondatore di Selectra Italia – Notiamo con soddisfazione che il Mercato Libero offre ai consumatori sempre più opportunità di ridurre le emissioni legate ai proprio consumi energetici, e parallelamente di risparmiare in bolletta». Secondo la ricerca pubblicata in occasione della Giornata Mondiale della Terra, nel 2021 si è raggiunto un traguardo importante: tutti i fornitori possiedono almeno un’offerta green nel proprio portafoglio (+8% rispetto al 2020). Nel complesso, tra tutte le tariffe luce esaminate attualmente proposte sul mercato, l’80% è green.

Leggi anche: Bollette e Covid: quali Stati europei hanno aiutato famiglie e aziende in difficoltà?

casa

Uno dei dubbi più frequenti sulle offerte verdi riguarda la convenienza economica. Sono o non sono più care? Stando ai numeri di Selectra il prezzo medio dell’energia delle offerte più sostenibili è addirittura più basso del 12% rispetto a quelle non verdi (l’anno scorso risultavano solo dell’1% più convenienti). Per quanto riguarda il gas, invece, le cose cambiano: che sia naturale o metano, sempre combustibile fossile è. Per ridurre l’impatto delle emissioni, tuttavia, sempre più trader hanno attivato piani di compensazione tramite crediti verdi, ovvero progetti a impatto positivo sull’ambiente.

Leggi anche: Quanti alberi servirebbero per compensare l’inquinamento di una famiglia?

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche